logo Bari International Gender film festival

Bari International Gender film festival

Festival del cinema LGBTQI e delle diversità di genere della città di Bari

© Copyright by BIGff | Powered by LinkPositive | All rights reserved

BiG VINTAGE

BiG VINTAGE

Quest’anno la sezione Vintage del BIG vede protagonisti due mostri sacri della cinematografia mondiale connessi fra loro oltre che nella vita professionale anche a livello temporale e tematico: Ken Russel e Derek Jarman. Uno di quei casi in cui, pur riconoscendo le diversità sostanziali fra i due, l’allievo supera di gran lunga il maestro. Jarman formatosi sui set di Russel, sviluppa una chiara ed evidente cifra stilistica peculiare, spingendosi, con riferimento all’epoca, ben oltre i limiti consentiti dalla censura e pubblica morale. Se Russell anela e allude ad un omoerotismo, Jarman ne fa il centro della sua narrazione, creando delle vere e proprie sceneggiature orginali, rileggendo il passato e attualizzando i classici. Con Women in love e Sebastiane, i due maestri del cinema britannico utilizzano la storia come metafora del presente, offrendoci due capolavori di stile, cinema e scrittura, che elevano le tematiche del genere, delle relazioni e del desiderio a questioni universali senza tempo. Super cult le danze baccanali di Lidsay Kemp, nelle scene iniziali di Sebastiane, queer performer di stratosferica fama e bravura, molto amico di Jarman e recentemente scomparso.

In collaborazione con la Mediateca Regionale Pugliese

Giovedì 26 Settembre

Mediateca Regionale Pugliese, ore 10.00

Women in love di Ken Russell (Regno Unito, 1969), 131’.

Il cast completo di Women in Love

Ken Russell (1927-2011), regista e sceneggiatore tra i più trasgressivi e controversi della scena cinematografica britannica e mondiale, nel 1969 riceve la sua prima nomination agli Oscar con il film Women in Love, tratto dal romanzo “Donne innamorate” di David Herbert Lawrence. 1920, Inghilterra.  Ursula è una riservata maestra elementare che si innamora di Rupert, un ispettore scolastico sposato da tempo con una ricca ereditiera, in piena crisi matrimoniale. La sorella Gudrun, una scultrice anticonformista, dà vita a un rapporto passionale con Gerald, fratello di Laura. Tra i due uomini nascerà un sentimento che la società dell’epoca non tarderà a definire ambiguo. Memorabile la scena (super censurata all’epoca!) di nudo tra i due uomini che lottano per gioco.

Venerdì 27 Settembre

Mediateca Regionale Pugliese, ore 10.00

Sebastiane di Derek Jarman (Regno Unito, 1976), 90’.

Il coreografo e danzatore britannico Lindsay Kemp in una scena del film

III secolo d.C. Coinvolto nell’attentato all’imperatore di cui si vociferava fosse l’amante, il giovane soldato Sebastiano viene esiliato al confino sotto la scorta di un gruppo di militari dell’esercito romano. Nell’accampamento sperduto su un’isola deserta, i soldati si lasciano andare ai piaceri orgiastici dell’ozio, del vino e della carne, intrattenendosi fra di loro ora lottando, ora amandosi, ora bullizzando il loro prigioniero. Severo, il centurione che li comanda, circondato da questo clima epicureo, si innamora perdutamente di Sebastiano che respinge le avances in nome di un amore più spirituale cristiano. Pieno di rabbia e gelosia, Severo, continuamente rifiutato, lo percuoterà e ferirà più volte fino al martirio.



);